30 ottobre 2017 

IL GRAN FINALE DEL MUGELLO SALUTA LA STAGIONE DEL FERRARI CHALLENGE

FC

Mugello terra di motori e culla ideale delle Finali Mondiali del Ferrari Challenge: qui è andato in scena l’ultimo spettacolo della stagione agonistica delle vetture granturismo di Maranello. E proprio qui, nel lontano 1993, prese il via il monomarca sul tracciato di proprietà della Casa di Maranello, con la prima edizione poi ribattezzata “Tutte le Ferrari in pista”. In occasione delle Finali 2017, si è festeggiato il venticinquesimo anniversario del Challenge, con un’esposizione che ha visto diverse vetture Kessel “in prima fila”: 360 GTC, 430 Scuderia GT3 e 575 GTC, tre auto gloriose della squadra si sono fatte ammirare dai tifosi di Maranello, prima di prendere parte alla parata conclusiva di domenica.

Kessel Racing saluta il Ferrari Challenge 2017 dopo una stagione estremamente combattuta ed appassionante, vissuta sui tracciati di tutta Europa con il solito grande impegno ed un desiderio di vittoria ineguagliabili. In terra toscana si è chiusa la stagione continentale, oltre alla disputa delle Finali Mondiali che hanno regalato come sempre grandi emozioni in tutte le categorie. In gara uno, andata in scena venerdì, Murat Cuhadaroglu è stato il migliore tra i piloti del Team di Grancia chiudendo in settima posizione finale la sua prova. Claudio Schiavoni e Fons Scheltema sono giunti invece rispettivamente diciassettesimo e diciannovesimo sotto la bandiera a scacchi. Nella seconda gara, sabato, Cuhadaroglu ha migliorato ancora la posizione finale chiudendo sesto, con Schiavoni tredicesimo. Poca fortuna per Scheltema costretto al ritiro dopo poche tornate. Con Kessel Racing, in occasione dell’appuntamento di fine stagione al Mugello, si sono uniti anche i piloti di Ferrari Long Island con Christopher Cagnazzi nel Trofeo Pirelli AM e con Joseph Rubbo e Brian Kaminskey con le 458 Challenge EVO alla loro ultima apparizione agonistica in occasione dell’evento del Mugello.

Domenica, giornata conclusiva del lungo fine settimana ha visto la disputa delle tre Finali Mondiali con la 458 Challenge EVO che ha eletto proprio Joseph Rubbo quale ultimo iridato con la vecchia protagonista del monomarca del Cavallino. Tra i piloti di Coppa Shell Scheltema e Cuhadaroglu hanno completato in nona e tredicesima posizione. Conclusa la stagione del Ferrari Challenge, per Kessel Racing la stagione riserva ancora un prestigioso appuntamento con la 12 Ore di Abu Dhabi in programma sul tracciato di Yas Marina a dicembre.

Ronnie Kessel (Team Owner): “Con il Mugello va agli archivi un'altra stagione di Ferrari Challenge, da sempre il nostro punto di riferimento. Dal Challenge sono partite tante carriere dei nostri piloti, che successivamente si sono distinti anche nelle gare Gran Turismo. Le Finali sono sempre un avvenimento meraviglioso, dove il Mondo Ferrari si incontra quasi per magia, come ieri sera in occasione della cena di gala ed oggi alla celebrazione in pista dei 70 anni Ferrari, dove abbiamo ammirato con orgoglio tre vetture sviluppate e pilotate da mio padre Loris. Manca ancora un appuntamento importante nel nostro intensissimo calendario calendario di gare 2017: Abu-Dhabi e poi sarà già tempo di pensare ad un altro anno di corse”.

Per offrirti una migliore esperienza questo sito utilizza cookie di profilazione.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per saperne di più e modificare le tue preferenze consulta la nostra Cookie policy       Autorizzo